SSO-Logo

Coronavirus: aggiornamento del 9 luglio 2020

###USER_title### ###USER_last_name###

 

Attenzione: termine ultimo per annunciare un’eventuale perdita di guadagno dovuta al coronavirus


Gli indipendenti potrebbero aver diritto a un’indennità perdita di guadagno dovuta al coronavirus a prescindere dal loro reddito. Questo è quanto risulta dall’«Ordinanza COVID-19 perdita di guadagno» emanata dal Consiglio federale. La FMH, la SSO, la Società dei Veterinari e delle Veterinarie Svizzeri e ChiroSuisse, l’associazione dei chiropratici svizzeri, stanno seguendo dei processi pilota volti a valutare, in sede giudiziaria, la legittimità e l’interpretazione dell’Ordinanza. Le richieste d’indennità perdita di guadagno vanno in ogni caso inoltrate entro il 16 settembre.

Comunicato sulla perdita di guadagno dovuta al coronavirus:
» in tedesco
» in francese

 

Riduzione delle pigioni commerciali durante la crisi coronavirus

Con ogni probabilità, i medici dentisti non beneficeranno della riduzione del canone di locazione dei loro studi prevista dall’Ordinanza COVID-19 a causa della limitazione delle attività durante l’emergenza coronavirus. Per questo motivo, la SSO raccomanda ai propri membri di mettersi in contatto con il proprio locatore per trovare insieme una soluzione.

Informazioni sulla riduzione delle pigioni commerciali:
» in tedesco
» in francese

 

Viaggi nelle regioni a rischio

Un datore di lavoro può vietare al proprio personale di trascorrere le vacanze in determinati paesi? Chi si fa carico delle perdite di guadagno delle collaboratrici e dei collaboratori durante la quarantena? Il Servizio giuridico della SSO ha risposto a diverse domande sul tema dei viaggi nelle regioni a rischio, che ha raccolto in una rubrica a se stante.

Vai alle FAQ sui viaggi nelle regioni a rischio:
» in tedesco
» in francese

 

Chi paga le mascherine sui mezzi pubblici?

Da lunedì 6 luglio 2020 vige l’obbligo di indossare una mascherina sui mezzi di trasporto pubblici. Il datore di lavoro deve farsi carico del costo delle mascherine di protezione? Generalmente il percorso casa-lavoro non rientra nel tempo di lavoro e pertanto il datore di lavoro non è tenuto a pagare le mascherine. Se invece il contratto di lavoro prevede che percorso casa-lavoro rientri nel tempo di lavoro, il costo delle mascherine è carico del datore di lavoro.

Informazioni per i datori di lavoro sull’obbligo della mascherina sui mezzi pubblici:
» in tedesco
» in francese

 

È il momento di controllare le proprie scorte

La SSO raccomanda ai propri membri di controllare e ampliare le proprie scorte di mascherine di protezione, guanti e altri dispositivi di protezione per prepararsi a un’eventuale seconda ondata della pandemia. La SSO non prende posizione sulla qualità dei dispositivi di protezione di determinati produttori. Questo compito spetta al titolare dello studio dentistico.

Ringraziamo tutti i membri della SSO per aver operato in maniera responsabile per il bene dei propri pazienti e di tutta la popolazione, e auguriamo loro tanta salute, forza e fiducia in questo periodo difficile.

Cancella Newsletter | Modifica dati | Website | © Società svizzera odontoiari SSO