SSO-Logo

Coronavirus: aggiornamento del 15 aprile 2020

###USER_title### ###USER_last_name###

 

Il documento di posizione dei medici dentisti cantonali sostiene il concetto di protezione «Smart restart» della SSO

La SSO sta facendo tutto il possibile affinché dal 27 aprile 2020 i medici dentisti possano ricominciare a fornire cure dentarie nel rispetto del concetto di protezione «Smart restart durante la pandemia di COVID-19». Lo scopo è garantire l’assistenza odontoiatrica anche in tempi di diritto di urgenza dovuto al COVID-19. Nell’ambito dell’allentamento dello stato di necessità occorre riprendere in maniera responsabile l’attività negli studi medico dentistici, dando la priorità assoluta alla sicurezza dei pazienti e dei collaboratori.

Spetta al Consiglio federale decidere da quando si potrà procedere a uno «smart restart» dell’attività negli studi medico dentistici. Per questo motivo il sostegno da parte dei rappresentanti delle autorità, come i medici dentisti cantonali, è fondamentale. Ieri l’Associazione dei medici dentisti cantonali della Svizzera (AMDCS) ha inviato il proprio documento di posizione a Daniel Koch, delegato dell’UFSP per il COVID-19, il quale ha confermato di aver ricevuto sia il concetto dell’AMDCS che la strategia di protezione della SSO «Smart restart». Le due proposte, che sono sostanzialmente concordi su tutti i punti principali, chiedono una ripresa dell’attività, che preveda il minor numero possibile di limitazioni per gli operatori. Chiediamo la vostra comprensione se per il momento non possiamo pubblicare il concetto di protezione «Smart restart durante la pandemia di COVID-19»: in questo momento dobbiamo riuscire a presentare in modo convincente, insieme all’AMDCS, la nostra posizione e non lo possiamo fare pubblicamente. Al momento opportuno i membri della SSO verranno informati sui contenuti del concetto e sostenuti nella fase di applicazione.

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto numerosi suggerimenti e proposte sia dai membri della SSO che dai suoi quadri. Li stiamo esaminando e, se li riterremo praticabili, ne terremo conto per la nostra strategia. Al momento non ci resta che aspettare la decisione del Consiglio federale per poter poi valutare la situazione. Dal governo federale ci aspettiamo inoltre che decida, ancora nel corso di questa settimana, in merito alla concessione di un’adeguata indennità per perdita di guadagno a favore dei medici dentisti indipendenti. Senza simili misure si mette a repentaglio l’assistenza odontoiatrica di base in Svizzera.

Cancella Newsletter | Modifica dati | Website | © Società svizzera odontoiari SSO